pagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata.

Le uniche informazioni necessarie per effettuare il pagamento sono: il Codice Avviso (numerico, di 18 cifre) e il Codice dell'Ente Creditore (numerico, di 11 cifre).

Una volta in possesso di questi due codici è possibile effettuare il pagamento attraverso i canali (online e fisici) di banche e di altri Prestatori di Servizio a Pagamento (PSP), ovvero:

  • Presso le agenzie della tua banca
  • Utilizzando l'home banking della tua banca (cerca i loghi CBILL o pagoPA)
  • Presso gli sportelli ATM (Bancomat) della tua banca (se abilitati)
  • Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  • Presso gli Uffici Postali
  • Attraverso la piattaforma SCRIGNO Pago Facile accedendo come utente anonimo, e selezionando l'opzione pagoPA

scrigno

In allegato un fac-simile di avviso di pagamento con evidenziati i codici necessari per poterlo eseguire.

AGGIORNAMENTO

Tenendo presente che il sistema pagoPA è di recente istituzione e che quindi la sua diffusione non è ancora capillare, pensiamo di fare cosa gradita riportando di seguito suggerimenti ed esperienze, aggiornate, con lo scopo di facilitare l'utilizzo di questa modalità di pagamento che, è fondamentale ricordarlo, sarà l'unica forma di pagamento accettata nei confronti della Pubblica Amministrazione:

  • non tutti gli sportelli bancari sono attrezzati per il pagamento tramite PagoPA; in alcuni casi viene proposto un bonifico, ma, ricordate, NON SI PUO' pagare con bonifico.
  • alle ricevitorie del Lotto (tabaccherie) si può pagare tranquillamente, ma non tutte sono attrezzate, solo quelle che hanno la convenzione con la Banca Italiana Tabaccai (ITB), o Banca 5; viene rilasciata una ricevuta valida come prova di pagamento.
  • gli uffici postali si stanno organizzando, ma è presente sul sito delle Poste Italiane la possibilità di pagare online il "Bollettino PA".
  • nella procedura di pagamento tramite CBill - pagoPA in alcune banche nell'elenco degli enti creditori il nostro Ordine viene indicato come "ORDINE INGEGNERI DI PISA", ma in alcuni casi (es. Banca di Pisa e Fornacette) viene indicato come " ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI PISA". Questo per facilitare la ricerca nel lungo elenco proprosto.
  • riceviamo da un iscritto la procedura corretta da eseguire per portare a termine il pagamento online tramite il servizio CBill della Cassa di Risparmio di Volterra:
    • il codice biller da inserire va inserito utilizzando la ricerca per codice (si clicca sull'omino a destra) togliendo il flag "cerca tra i preferiti", sul bollettino il "codice biller" si chiama il codice interbancario ed è: BDWKX ed è scritto sul retro in fondo alle note
    • una volta trovato va ci va cliccato sopra e "selezionato"
    • automaticamente si compila il campo "intestazione biller"
    • dopo di che si può inserire l'importo e il codice avviso

Sezione Documenti

logo-pagopa