Si riporta nota ricevuta dal Dirigente del Tribunale di Pisa relativa alle richieste di iscrizione all`Albo dei CTU e all`Albo dei Periti.

IL PRESIDENTE
Ordine Ingegneri di Pisa
(Ing. Carlo CIONI)

"Negli ultimi quattro anni, a fronte di circa n. 250 richieste d’iscrizione all’Albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio, a questo Tribunale, sono pervenute solo n. 5 domande d’iscrizione all’Albo dei Periti. Ciò mi fa supporre che i Professionisti non sappiano che gli Albi sono distinti: quello dei CTU, previsto dall’art. 13 delle norme d’attuazione del Codice di Procedura Civile, raccoglie i professionisti disponibili alle consulenze al Giudice in sede di processo civile; quello dei Periti, previsto dall’art. 67 delle norme d’attuazione del Codice di Procedura Penale, raccoglie i professionisti disponibili alle consulenze in sede di procedimento penale.
Pertanto, l’Albo dei CTU è a disposizione solo dei Giudici che esercitano la Giurisdizione civile e quello dei Periti lo è dei Giudici che esercitano la Giurisdizione penale: l’iscrizione nell’uno non implica anche l’iscrizione nell’altro, ma neppure la esclude, ove l’interessato presenti due distinte domande e, se ammesso a entrambi, corrisponda due distinte tasse di concessione governativa.
Quanto sopra, solo a chiarimento della disciplina della materia.

il Dirigente del Tribunale di Pisa
dott. Franco Cantarano"

Incendi