PROT. OING-PI/557/2020 del 23/09/2020

Il DL 76/2020 del 16.07.2020, convertito con Legge 120/2020 del 11.09.2020, ha rafforzato l'obbligatorietà dell'indirizzo pec per i professionisti, definendolo quale "domicilio digitale", quindi indirizzo prediletto da tutte le pubbliche amministrazioni per la notifica di ogni atto.

Ai sensi dell'art. 37 c. 1 lett. d) del DL 76/2020 che va a modificare l'art. 16 c. 7 della L. 2/2009, gli Ordini professionali sono tenuti a formare un elenco dei domicili digitali di tutti i propri iscritti, consultabile solo dalle pubbliche amministrazioni.

Il successivo art. 16 c. 7bis prevede che "il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale all’albo o elenco di cui al comma 7 è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza. In caso di mancata ottemperanza alla diffida, il Collegio o Ordine di appartenenza commina la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio".

Questo Ordine ha un elenco di domicili digitali dei propri iscritti costituito dall'indirizzo formato da nome.cognome@ingpec.eu, comunicato tramite posta raccomandata a tutti gli iscritti presenti nel 2009, aggiornato costantemente con le nuove iscrizioni, ovvero diverso domicilio digitale qualora questo sia stato direttamente fornito dall'iscritto.

Per quanto sopra si chiede a chi non avesse attivato la PEC nel formato nome.cognome@ingpec.eu o comunicato diverso indirizzo PEC di inviare all'indirizzo domiciliodigitale@ordineingegneripisa.it entro il giorno 30 settembre 2020 il proprio indirizzo PEC.

Con l'occasione si ricorda che è possibile verificare l'indirizzo PEC al link https://www.inipec.gov.it/cerca-pec inserendo i propri dati.

IL PRESIDENTE
Ordine Ingegneri di Pisa
(Ing. Chiara FIORE)

logo